Carrello 0
I Rosacroce. MED

Jean-Pierre Bayard

I Rosacroce. Storia, dottrina, simboli. 2 voll.

CASA EDITRICE:

CATEGORIA: , ,

PAGINE: 496

ANNO: 2016

24,50€

Rosacroce è il nome di una confraternita di mistici e ricercatori spirituali la cui origine si fa risalire al secolo XIV, ma che ebbe notevole influenza nella Germania del secolo XVII, e, successivamente, in tutta Europa. Ancora oggi alcune società segrete e ordini iniziatici rivendicano la propria appartenenza all`Ordine dei Rosa-Croce.
Le origini della confraternita rimangono oscure (per consuetudine tutti di documenti venivano bruciati) ma è facile collegarle indirettamente all`insieme dei movimenti esoterici, ai gruppi iniziatici segreti più antichi, a misteriose associazioni di pochi eletti preposti a coordinare e dirigere l`evolversi delle conoscenze e della storia umana.
La Confraternita della Rosa-Croce perseguiva una nuova fraternità tra gli uomini, insegnava la vera religione, la carità e l`Amore cristiano, la vera filosofia, la vera moralità; tramandava le scienze più segrete, tra cui l`Alchimia, scienza trasformatrice della materia universale e di trasmutazione dell`essere umano.
Ma solo coloro che ne sono degni potranno superare “passaggi” e “porte”, per ricevere la rivelazione della Luce divina; sì da ritrovare il proprio aspetto cosmico; poiché la via della vera saggezza si apre soltanto per coloro che hanno raggiunto la conoscenza della natura visibile e invisibile.
L`autore presenta qui una storia e una interpretazione obiettiva, e per quanto possibile completa, della Confraternita dei Rosacroce, quale movimento di alta spiritualità che anche nella nostra società conserva solide basi la cui validità rimane intatta in ogni tempo.
Partendo dai suoi primi “Manifesti”; che risalgono al 1614, Jean-Pierre Bayard tratta quindi del periodo della Riforma e della Guerra dei Trent`anni, passando poi ad altri movimenti nati nel secolo dei Lumi. Infine esamina l`epoca contemporanea, nella quale prosperano numerose Società Rosacrociane.
L`opera dimostra che tutte le nostre credenze; tutte le nostre interpretazioni formano un insieme coerente con gli insegnamenti di ogni civiltà e che è compito dell`uomo conoscere e dominare le forze della natura nella loro essenza al fine di ritrovare le sue origini, per la sua vera e totale comprensione dell`Universo.
Completando, in opera unica, il fondamentale testo sui Rosacroce di Jean-Pierre Bayard, il volume vede riuniti per la prima volta in edizione italiana, tradotti direttamente dagli originali in lingua tedesca, i tre testi fondamentali della dottrina Rosacroce, considerati e definiti fin dal loro primo apparire, nel secolo XVII, i “Manifesti Rosacroce”.
In tali testi sono raccolti in forma, in gran parte simbolica e figurata, i fondamenti su cui poggia l`edificio della Confraternita. È noto infatti che i procedimenti alchemici e il linguaggio ermetico sono caratteristiche proprie della Rosa-Croce e l`interpretazione ne è alquanto complessa.
Autore delle tre opere è Johann Valentin Andreae, nato a Tubinga nel 1586 e morto nel 1654. I libri vengono pubblicati, rispettivamente: la Fama Fraternitatis nel 1614 a Kassel; la Confessio Fraternitatis nel 1615 a Francoforte sul Meno; Chymische Hochzeit Christiani Rosenkreuz: Anno 1459; nel 1616 a Strasburgo.
Il lettore italiano fino ad oggi doveva ricorrere a traduzioni in lingua inglese o in lingua francese, nonché a frammenti riportati o riassunti in lingua italiana dei suddetti testi, o a pubblicazioni incomplete.
Questa accurata edizione integrale permette finalmente di disporre direttamente delle opere stesse, con un apparato introduttivo e critico minimo ma indispensabile per la collocazione storica e l`interpretazione del simbolismo dei testi.
Riemerge così nella sua purezza e nella sua essenza originaria la dottrina fondamentale che ha dato vita ad una delle più importanti organizzazioni di ricerca spirituale di ogni tempo.

Scrivi la prima recensione per “I Rosacroce. Storia, dottrina, simboli. 2 voll.”